Browsing: Mirabaud AM

IPO

Il 2020 è stato un anno record per le IPO negli Stati Uniti

IPO: negli Stati Uniti le società hanno raccolto 145 miliardi di dollari, un record negli ultimi 30 anni, rispetto al precedente stabilito nel 1999 Il 2020 è stato un anno record per le IPO negli Stati Uniti, con la quotazione di circa 420 aziende, l’88% in più rispetto all’anno scorso,…

rialzo

Obbligazionari, nessun’altra spinta immediata al rialzo dopo Elezioni USA

La vittoria di Biden ha eliminato il rischio di una battaglia legale. Non sussistono dunque fattori che possano innescare una spinta al rialzo del mercato La settimana scorsa è stata come un giro sulle montagne russe: il mercato ha continuato il suo rally nonostante un’Onda Blue fosse diventata improbabile e…

BCE

La BCE preparerà giovedì il terreno per un aumento del QE a dicembre

Ci si aspetta che la BCE manterrà un orientamento di politica monetaria ultra-accomodante, creando aspettative per un ingente aumento delle misure di QE In occasione del meeting di questo giovedì, non ci aspettiamo che la BCE annunci ulteriori misure di stimolo adesso. Riteniamo però che l’istituto di Francoforte manterrà un…

metalli

La Federal Reserve spinge al rialzo i metalli e li fa brillare

I metalli hanno ricevuto una spinta al rialzo da Powell, che ha annunciato che i tassi resteranno bassi anche se l’inflazione dovesse superare il 2% Articolo tratto dal numero settembre/ottobre di Asset Management. Massimizzare l’occupazione Usa e raggiungere un’inflazione media del 2% nel lungo termine. L’annuncio del presidente della Fed,…

settore bancario

Ci vorrà tempo prima che il settore bancario europeo torni ad attrarre

Il settore bancario ha risentito della situazione politica, sia che si trattasse di notizie provenienti dall’Italia o delle difficoltà di Paesi emergenti I mercati azionari europei hanno sofferto per molti anni il confronto con gli Stati Uniti. Le ragioni sono molte, ma una è ovvia: la deludente performance dei titoli…

tech

Titoli tech, lo spettro di una bolla come quella delle dot.com è lontano

Il settore tech presenta bilanci sani e una forte generazione di flussi di cassa, che contrasta con quanto si verificò durante il crollo del 2000 Il forte calo verificatosi di recente sui mercati statunitensi – in particolare sul Nasdaq – ha riportato alla memoria quanto accadde quasi 20 anni fa.…

rally

Fino a quando le misure di supporto sosterranno il rally dei mercati?

Per quanto tempo il supporto tecnico manterrà la prosecuzione del rally? Sarà sufficiente per continuare ad aiutare l’economia? Ci troviamo davanti a un dilemma: il sentiment cambierà visto il flusso di notizie sempre più negative sul virus e sull’incertezza della ripresa nel lungo termine? Per quanto tempo il supporto tecnico…

platform companies

Investire nelle platform companies, le società a cui guardare

Le platform companies sfidano i modelli di business tradizionali cambiando il modo in cui i clienti consumano prodotti e servizi Le platform companies – che includono player globali come Google, Facebook, Uber, Airbnb, Amazon, Tencent e Alibaba – hanno la capacità di trasformare interi settori e possono sfruttare economie di…

salute

Salute e benessere, ecco i titoli da tenere d’occhio

Secondo quanto riportato dal Global Wellness Institute, salute e benessere sono diventati un settore da oltre 4,2 mila miliardi di dollari Riteniamo che una certa attitudine verso salute e benessere stia iniziando a permeare la consapevolezza del consumatore globale, influenzando il processo decisionale quotidiano delle persone. Questo spostamento sta guidando…

FAANG

FAANG, è necessario guardare oltre ed essere obiettivi

I FAANG e il settore tecnologico possono emergere dalla crisi come i principali vincitori, ma non sono le uniche possibilità da cogliere Nelle ultime settimane abbiamo sentito ripetersi la stessa storia: la ripresa del mercato azionario statunitense è dovuta interamente ai FAANG, ovvero Facebook, Amazon, Apple, Netflix e Google (Alphabet).…

1 2