La Blue Economy ora ha il suo primo ETF dedicato

LinkedIn

BNP Paribas Asset Management annuncia la quotazione anche su Borsa Italiana del primo ETF sulla “Blue Economy”.

BNP Paribas Asset Management (“BNPP AM ‘) annuncia la quotazione anche su Borsa Italiana del primo ETF (exchange traded fund) sulla “Blue Economy”: BNP Paribas Easy ECPI Global ESG Blue Economy UCITS ETF. L’ETF è già quotato su Xetra e Euronext e ha un TER dello 0,30%.

Il fondo mira a investire in società dei mercati sviluppati globali che sono nella posizione migliore per cogliere le opportunità offerte dall’uso sostenibile delle risorse oceaniche.
Replica l’indice ECPI Global ESG Blue Economy, un indice equiponderato che fornisce esposizione a 50 aziende a grande capitalizzazione selezionate per la loro partecipazione sostenibile nell’economia blu. L’indice è conforme all’Obiettivo di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite (Sustainable Development Goal, “SDG”) 14: “Life below water”.

A seguito del lancio del primo ETF sull’economia circolare nel maggio 2019, BNPP AM sta espandendo la propria gamma di investimenti tematici sostenibili attraverso il lancio del primo ETF basato sul tema dell’economia blu. L’economia blu è definita dalla Banca Mondiale come l’utilizzo sostenibile delle risorse oceaniche volte a favorire la crescita economica e a migliorare i mezzi di sussistenza e l’occupazione, preservando al contempo la salute degli ecosistemi oceanici.

Questo nuovo ETF replica un indice di ECPI, un fornitore di indici specializzato in benchmark ESG da 20 anni, la cui metodologia si basa principalmente sulla valutazione dei criteri ambientali, sociali e di governance (ESG) applicati dalle società quotate in tutto il mondo. Le società sono selezionate in base alla loro partecipazione all’economia blu ed elencate in cinque categorie: sussistenza dell’economia costiera (protezione, ecoturismo), energia e risorse (eolico offshore, biotecnologia marina, onde e maree), pesca, riduzione dell’inquinamento (riciclaggio/gestione dei rifiuti, servizi ambientali) e trasporto marittimo. L’indice equiponderato è composto dalle 50 società con un rating ESG alto e con la maggiore capitalizzazione di mercato all’interno della loro categoria; esclude, in particolare, le società coinvolte in violazioni sistematiche del principio del Global Compact delle Nazioni Unite, nella produzione di armi e le società che traggono oltre il 10% dei loro ricavi da tabacco, carbone ed estrazione non convenzionale di petrolio e gas.

Il tema del fondo è pienamente in linea con le priorità di investimento sostenibile di BNPP AM in termini di transizione energetica, protezione ambientale, uguaglianza e crescita inclusiva.

BNP Paribas Easy ECPI Global ESG Blue Economy UCITS ETF è già trattato dal 6 ottobre 2020 sulle borse tedesche Xetra e Euronext durante gli orari di apertura del mercato. Da oggi è ufficialmente quotato anche sul segmento ETFplus di Borsa Italiana

Robert Alexandre Poujade, ESG Analyst presso il Sustainability Centre di BNPP AM, ha commentato: “L’ecosistema dell’oceano ha caratteristiche e risorse essenziali per il nostro benessere e per la prosperità dell’economia globale, anche se la loro sostenibilità è ora minacciata in modo significativo. Che si tratti di occupazione nel settore turistico oppure di eolico offshore, bisogna tenere presente che l’oceano è anche una formidabile riserva di biodiversità.

Per maggiori informazioni sul tema potete leggere gli approfondimenti a questa pagina.

Share.

Comments are closed.