Generali Investments: investimenti in obbligazioni green e sostenibili

LinkedIn

Generali Investments investe in un portafoglio selezionato di obbligazioni green e sostenibili, investment grade, denominate in euro

Generali Investments lancia Generali Investments SICAV (GIS) Euro Green & Sustainable Bond, un nuovo comparto che investe principalmente in obbligazioni green e sostenibili, che combina in modo ottimale l’impegno di Generali Investments verso la sostenibilità con la sua lunga esperienza negli investimenti obbligazionari.
Il comparto offre una strategia di investimento liquida e trasparente in obbligazioni che finanziano progetti legati, tra l’altro, alla transizione energetica ed alle energie rinnovabili, con un impatto positivo reale sul cambiamento climatico.

Investe principalmente in obbligazioni green e sostenibili investment grade denominate in Euro, e fa riferimento all’indice Bloomberg MSCI Barclays Euro Green bond come universo di investimento e benchmark ufficiale. Il comparto è registrato in Italia, Francia, Germania ed Austria.

GIS Euro Green & Sustainable Bond si avvale di un approccio di investimento attivo che combina analisi finanziarie top-down e bottom-up, e fa leva su diverse aree di expertise:

– Filtro etico proprietario di Gruppo, per analizzare e identificare possibili controversie ESG che riguardano gli emittenti
– Specifico universo di investimento che include le obbligazioni green che rispettano i “Green Bond Principles” basati sull’indice Bloomberg MSCI Barclays Euro Green bond
– Ulteriore rating del rischio ESG fornito da Sustainalytics, per monitorare gli emittenti dal punto di vista dei criteri ESG in aggiunta alla loro qualifica di green bond.
– Costruzione del portafoglio e selezione delle obbligazioni effettuate dagli specialisti Euro Fixed Income, sulla base degli input dei team interni di ricerca Sovereign e Credit

Il risultato di questo rigoroso processo di selezione è un portafoglio obbligazionario green e sostenibile con un elevato credit rating medio ed un’interessante diversificazione geografica.

Carlo Trabattoni, CEO di Generali Investments Partners S.p.A. Società di gestione del risparmio (investment manager del comparto), ha commentato: “I mercati finanziari possono essere molto efficaci nello spostare il capitale dove serve, noi miriamo a far leva sulla nostra esperienza nella gestione di oltre €405 miliardi in attivi obbligazionari in euro per affrontare tematiche legate alla sostenibilità. In quest’ottica, ed in linea con l’impegno del Gruppo Generali, abbiamo lanciato il nuovo GIS Euro Green & Sustainable bond, che riteniamo possa contribuire ad una priorità globale fondamentale quale la mitigazione dei cambiamenti climatici.”

GIS Euro Green & Sustainable Bond è gestito da Mauro Valle, CFA, Head of Fixed Income in Generali Investments Partners, con 24 anni di esperienza nell’industria del risparmio gestito e gestore dei pluripremiati fondi GIS Euro Bond che investono nell’obbligazionario governativo in euro. E’ co-gestito da Fabrizio Viola, CFA, con 19 anni di esperienza, che in Generali Investments gestisce dal 2002 portafogli che investono in obbligazioni societarie per conto di clienti terzi.

Il mercato dei green bond è in continua espansione, grazie alla crescita della domanda, alla regolamentazione ed all’adozione da parte di numerosi emittenti e investitori istituzionali. Nel 2019 sono stati emessi oltre USD 250 miliardi in obbligazioni green e sostenibili, con un pool diversificato di emittenti tra settori e la crescita di diversi tipi di strumenti finanziari “green”. Le prospettive per il 2020 vanno in direzione di un’ulteriore espansione in termini di numero di emissioni, volumi previsti e attori sul mercato.

Il Gruppo Generali è impegnato in investimenti ‘green’ dall’inizio del 2018, con la promozione della “Just Transition”, il contenimento del cambiamento climatico, la transizione energetica e un impatto sociale positivo. La tappa più recente in questo impegno è la decisione di Generali di aderire alla Net-Zero Asset Owner Alliance, un gruppo di investitori istituzionali, nato su iniziativa delle Nazioni Unite, che si impegnano a ridurre a zero le emissioni nette di gas serra dei propri portafogli entro il 2050.

Commento a cura di Carlo Trabattoni, CEO di Generali Investments Partners S.p.A.

Share.

Comments are closed.