L’economia circolare al centro delle strategie delle start-up di successo

LinkedIn

L’economia circolare a The Next Unicorns in compagnia di TrenDevice, la società italiana che sviluppa il mercato dei device rigenerati.

Sempre di più si sente parlare di economia circolare, un modello virtuoso che definisce un’economia in grado di rigenerarsi da sola attraverso la pianificazione del riutilizzo dei materiali per successivi cicli produttivi.

Negli ultimi anni, complice la maggior attenzione verso le dinamiche ambientali, sempre più istituzioni ed enti governativi, cercano di spingere verso l’adozione del modello di economia circolare, facile quindi intuire il grande potenziale di sviluppo di questo settore. Primo tra tutti il segmento dei dispositivi elettronici rigenerati che, inizialmente sviluppatosi soprattutto nei mercati emergenti, si sta velocemente diffondendo in tutto il mondo.

Proprio l’economia circolare è stato il tema principale della seconda puntata di “The Next Unicorns”, andata in onda lo scorso giovedì 25 luglio alle ore 10.00 su Le Fonti TV.
Insieme ad Annabella D’Argento, Alessandro Palmisano (TrenDevice) e Giancarlo Vergine (CrowdFundMe) sono state illustrate le potenzialità e lo stato dell’arte di un segmento in continua ascesa.

Secondo infatti una ricerca del IDC, il mercato per gli smartphone usati passerà da 81,3 milioni di dispositivi veicolati nel 2015 a 222,6 milioni nel 2020, pari a un tasso di crescita composto annuo del 22,3% e secondo un report di Deloitte, la dimensione del mercato riferita ai soli smartphone e tablet usati ha un tasso di crescita 4 volte più veloce rispetto al mercato del nuovo. La riprova che il modello dell’economia circolare è in continua ascesa.

Nella seconda parte del format è stato cambiato completamente argomento e si è parlato di Winelivery, la start-up che in poco tempo ha ampliato il proprio mercato a 6 città italiane che verranno presto seguite da nuove aperture. Un caso di successo di una società italiana che ha saputo intercettare una nicchia di mercato attraverso un’offerta creativa e di qualità, fattori che l’hanno portata a essere un vero e proprio caso di successo.

Share.

Comments are closed.