Invesco lancia una gamma di ETF azionari ESG a basso costo

LinkedIn

Invesco ha lanciato una gamma di ETF passivi che permettono di integrare i fattori ESG in un’esposizione azionaria core a basso costo

Invesco lancia una gamma di ETF, Invesco ESG Universal Screened UCITS ETF, che punta a replicare la performance di una versione personalizzata dell’MSCI ESG Universal Index con scelta di esposizione geografica tra Stati Uniti, Europa e Globale.

La strategia incorpora il fattore ’”ESG Momentum”, pensato per aumentare l’esposizione a quelle società che stanno migliorando attivamente il loro profilo ESG.

Gli indici MSCI replicati dai tre ETF Invesco MSCI World, Europe e USA ESG Universal Screened sono infatti pensati per aumentare l’esposizione complessiva a quelle società che dimostrano sia un solido profilo ESG, sia una tendenza positiva nel migliorare tale profilo (“ESG Momentum”), evitando quelle società coinvolte in pratiche controverse o prive di un punteggio ESG. Attualmente, solo l’8% circa dei titoli è stato rimosso dagli indici originari in base ai criteri di esclusione. Gli indici sono rivisti e ribilanciati semestralmente.

Invesco ESG Universal Screened UCITS ETF range

Sergio Trezzi, Managing Director, Head of Retail Distribution EMEA and Latam di Invesco, ha dichiarato: “Man mano che le strategie ESG diventano sempre più diffuse, molti investitori decidono di utilizzarle come elemento core all’interno dei loro portafogli. Questo pone una maggiore enfasi sulla trasparenza, sui costi complessivi e sulla volatilità rispetto ad altri strumenti. Questi ETF mirano a fornire rendimenti simili a un più ampio indice MSCI non ESG, con costi simili, offrendo al tempo stesso trasparenza ed efficienza, grazie alla replica fisica.

Maria Lombardo, Head of Responsible Investment EMEA, ha commentato: “In Invesco, implementiamo soluzioni ESG nei portafogli dei nostri clienti da oltre 30 anni e siamo attivamente impegnati su vari temi ESG con le società nelle quali investiamo. Il proxy voting (o voto per delega) costituisce una parte integrante del nostro processo di investimento per le strategie attive e passive. Il nostro obiettivo è quello di incoraggiare le società nelle quali investiamo ad adottare prassi ESG best-in-class. Noi siamo convinti che tali voti per delega debbano essere gestiti con la stessa attenzione che viene dedicata ad altri elementi del processo d’investimento e votiamo a favore delle proposte che pensiamo possano massimizzare il valore per gli azionisti nel lungo termine“.

Sergio Trezzi ha proseguito: “Questi ETF investono fisicamente nei titoli dell’indice e questo ci attribuisce diritto di voto. Dato che il voto proxy è esercitato da un ETF, si voterà in linea con quanto farà il gestore Invesco che detiene la maggioranza di quelle azioni sui fondi attivi, sfruttando le nostre competenze sulla gestione attiva e le approfondite analisi sul proxy voting condotte da questi team.In questo modo, gli investitori sanno che le loro partecipazioni, anche se passive, stanno facendo una differenza attiva.

Commento a cura di Invesco 

Share.

Comments are closed.