Browsing: inflazione

trade war

BRIC indeboliti dalla trade war, ecco le previsioni di Schroders

L’escalation della trade war ha portato a ridurre le aspettative sulla crescita delle economie dei BRIC (Brasile, Russia, India e Cina) questo trimestre Prevediamo anche un’inflazione più elevata rispetto alle nostre previsioni precedenti. In gran parte ciò è dovuto a un dollaro leggermente più forte e ai prezzi più elevati…

Argentina

Argentina, Banca Centrale e Governo corrono ai ripari

Le disperate manovre della Banca Centrale dell’Argentina hanno portato implicazioni sia per l’inflazione che per il rapporto debito/Pil del paese L’inaspettato risultato delle “PASO” – primarie simultanee obbligatorie – in Argentina a metà agosto, che ha dato al candidato dell’opposizione Alberto Fernández un vantaggio di 15 punti rispetto all’attuale Presidente…

inflazione

Le politiche monetarie possono bastare a far ripartire l’inflazione?

I mercati restano dubbiosi sul fatto che le politiche monetarie da sole siano in grado di supportare crescita e inflazione Trent’anni fa la Nuova Zelanda è stata il primo Paese a introdurre formalmente un regime di inflation targeting – la strategia di politica monetaria secondo la quale una Banca Centrale…


L’economia mondiale tra nuove minacce di protezionismo e rialzi dei tassi Usa

Sui bond, Pictet AM scommette sul graduale esaurimento del flattening della curva americana e sugli inflation linked. Neutral sull’azionario, le cui prospettive di utili risultano indebolite. Il protezionismo torna a dominare la scena macroeconomica, mentre si fa strada la possibilità che i tassi reali Usa non andranno oltre lo 0,5%…


Inflazione americana continua ad allontanarsi dal target

L’inflazione americana si è attestata al 2,9% a fronte del dato precedente di 2,8%. il dato si è allontanato ulteriormente dal target di tutte le banche centrali che è del 2%. L’inflazione annuale americana nel mese di giugno si è attestata al 2,9%, in linea con le attese e superiore…


Germania, l’energia costa il 6,4% in più rispetto al 2017

L’inflazione tedesca si è presentata linea sia con il dato precedente che con le attese al 2,1%. Il dato sull’inflazione tedesca su base annua per il mese di giugno si è attestato in linea con le attese e con il precedente al 2,1%. Il dato mostra una stabilità con la…


Mercati emergenti: Argentina, Turchia e Indonesia “osservati speciali”

L’inflazione favorevole, che negli ultimi quattro anni ha oscillato in un range ristretto del 3%-4%, è stata il fattore principale che ha contribuito a stimolare la propensione al rischio degli investitori per gli emergenti. Consistenti afflussi di capitali hanno rafforzato le valute dei mercati emergenti e consentito alle banche centrali…

Italia, aumenta la fiducia dei-consumatori

Italia, aumenta la fiducia dei consumatori.

A Marzo il livello dell’indice della fiducia dei consumatori si è attestato sui massimi dell’ultimo periodo, segnando però una lieve flessione. Questo aumento interessa quasi tutte le componenti  anche a seguito della diminuzione del tasso di disoccupazione. Nello stesso mese peggiora la fiducia delle imprese, tranne quelle impegnate nel settore…

Abenomics: Giappone fuori dalla deflazione

Fuori dalla deflazione grazie alle Abenomics

Gli effetti della Abenomics si fanno sentire sull’economia giapponese. L’intervista a Cédric Le Berre, senior analyst di Union Bancaire Privée – UBP,  che fa il punto sulle evoluzione del mercato del Sol Levante. Quali sono in questa fase i punti di forza dell’economia giapponese e la sua Abenomics? L’Abenomics…

Costi sui rendimenti fondi di investimento

L’impatto dei costi sui rendimenti dei fondi d’investimento in Europa

Diversi i fattori che contribuiscono a ridurre il rendimento per gli investitori a causa dell’applicazione dei Ter, dei costi connessi alla sottoscrizione e al rimborso da parte dei clienti e dell’effetto derivante dal tasso di inflazione. L’Esma, authority europea degli strumenti e mercati finanziari, ha recentemente pubblicato un articolo sul…