Post-BCE: cosa si è detto

Dopo una svolta aggressiva nel mese di marzo volta a ridurre gli acquisti di obbligazioni un po' più velocemente del previsto, la riunione odierna della BCE è stata una sorta di non-evento in termini di eventuali nuove notizie, anche perché piuttosto ravvicinata all'ultimo meeting.
Post BCE Charles Hepworth, Investment Director di Gam.

Dopo una svolta aggressiva nel mese di marzo volta a ridurre gli acquisti di obbligazioni un po’ più velocemente del previsto, la riunione odierna della BCE è stata una sorta di non-evento in termini di eventuali nuove notizie, anche perché piuttosto ravvicinata all’ultimo meeting.

Il Consiglio direttivo, nel mantenere la narrativa di “opzionalità, gradualità e flessibilità” sul ridimensionamento degli acquisti di obbligazioni, si aspetta ora di terminare gli acquisti netti entro la fine del terzo trimestre di quest’anno, il che rappresenta l’unico reale elemento di novità. La guerra in Ucraina continua a confondere le acque per le previsioni dell’istituto centrale e, nonostante l’inflazione rimanga dilagante, ciò ha spinto a imandare ancora per qualche altro mese ogni decisione sulla politica di una certa importanza – il che con probabilità renderà la riunione di giugno un evento importante per i mercati.

Commento Post-BCE a cura di Charles Hepworth, Investment Director di Gam.

Non perdere le notizie che contano per gli investimenti.
Registrati alla nostra newsletter.