Comgest sigla un accordo di distribuzione con Banca Consulia

LinkedIn

Comgest amplia ulteriormente la propria capacità di distribuzione e sigla un accordo con Banca Consulia, leader nella consulenza finanziaria con un modello di servizio fortemente incentrato sulla consulenza evoluta.

 

Grazie a tale accordo, l’intera gamma di Comgest in Italia sarà collocata dagli oltre 150 consulenti finanziari dislocati su 47 uffici territoriali di Banca Consulia. Comgest detiene una gamma di strategie concentrata ma di alta qualità, interamente dedicata ai mercati azionari. I consulenti finanziari di Banca Consulia potranno quindi accedere a 13 strategie di Comgest, con lunghi track-record, che coprono le principali macro-regioni e segmenti di capitalizzazione (Europe, Europe Opportunities, Europe Smaller Companies, World, Emerging Markets), ma anche singoli paesi (America, China, India, Japan) attraverso il peculiare approccio quality growth di Comgest. La clientela di Banca Consulia avrà accesso anche ad una strategia differente rispetto alle precedenti – Comgest Growth Global Flex – che combina l’abilità di selezione di aziende di Comgest con il portafoglio della migliore strategia azionaria globale, cui vengono applicate delle coperture quantitative da modelli proprietari su indici azionari e valute in modo da aumentare la stabilizzazione di portafoglio, cercando di creare un rendimento svincolato dagli indici di riferimento.

“Siamo molto soddisfatti di aver siglato questo accordo di partnership con Banca Consulia, una realtà leader nella consulenza finanziaria che ci consente un ulteriore radicamento sul mercato italiano”, ha dichiarato Gabriella Berglund, Branch Manager di Comgest Italia, che aggiunge: “In Italia riscontriamo un interesse crescente per il nostro profilo di boutique indipendente che guarda al lungo periodo, in grado di costruire portafogli a bassa volatilità e che non sono legati al contesto del mercato”. Gestiti in modo fortemente attivo, i fondi di Comgest presentano portafogli molto concentrati, in genere composti da 30/50 titoli. Lo stock-picking si concentra su società che offrono una considerevole crescita degli utili e che, nel lungo periodo, permettono di ottenere performance al di sopra del benchmark di mercato, con livelli di rischio inferiori. Il processo d’investimento è decorrelato dai benchmark, dai settori e dalle aree geografiche, e si focalizza sui fattori di crescita specifici di ciascuna società. L’esperienza ha dimostrato che l’applicazione dell’analisi fondamentale e il mantenimento di un orizzonte di investimento a lungo termine sono fattori essenziali per individuare società in grado di generare una crescita a due cifre degli utili per azione.

 

Comgest

Share.

Comments are closed.