Unicredit in risalita: via libera dalla BCE al buyback

Nell'ultima seduta della settimana, Unicredit ha mostrato segni di recupero dopo il significativo calo della giornata precedente

Nell’ultima seduta della settimana, Unicredit ha mostrato segni di recupero dopo il significativo calo della giornata precedente. Il titolo è stato tra i migliori nel settore bancario oggi, risalendo rapidamente.

Attualmente, il prezzo delle azioni di Unicredit si attesta a 34,52 euro, registrando un aumento dell’1,62% con oltre 3,5 milioni di azioni scambiate fino a questo momento, rispetto alla media degli ultimi 30 giorni di quasi 10 milioni di azioni.

Unicredit ha beneficiato del buon andamento dello spread e dei BTP nel mercato obbligazionario. Lo spread BTP-Bund si è ridotto a 135,42 punti base, con una diminuzione del 2,2%, mentre gli acquisti sui BTP hanno causato un calo dei tassi, portando il rendimento del titolo decennale in territorio negativo all’1,62% a 3,754%.

Approvazione BCE per programma di buyback

La banca ha inoltre ottenuto l’approvazione della BCE per eseguire il rimanente programma di riacquisto di azioni proprie del 2023 per un massimo di 3,1 miliardi di euro, equivalente a oltre il 5% della capitalizzazione di mercato.

Questa approvazione era ampiamente prevista date le solide riserve di capitale della banca, con un CET1 pro-forma del 15,9% alla fine del 2023 e una robusta generazione di utili.

Il programma di buyback e il pagamento del dividendo saranno avviati dopo l’approvazione dell’assemblea odierna. Unicredit ha specificato che il buyback inizierà subito dopo la pubblicazione dei risultati del primo trimestre, prevista per il 7 maggio.

Equita SIM mantiene la sua visione positiva su Unicredit, confermando una raccomandazione di “acquisto” con un prezzo obiettivo di 34,5 euro.

Leggi qui l’articolo completo.

Non perdere le notizie che contano per gli investimenti.
Registrati alla nostra newsletter.