Una nuova partecipazione di minoranza nel gruppo spagnolo Dagu

Amundi SGR, per conto del fondo Amundi Eltif AgrItaly PIR ha sottoscritto un aumento di capitale per un importo pari a 5 milioni di euro, acquisendo così una nuova partecipazione di minoranza nel Gruppo Dagu, secondo gruppo industriale in Spagna nella produzione di uova e loro derivati.
Una nuova partecipazione di minoranza nel gruppo spagnolo Dagu

Amundi SGR, per conto del fondo Amundi Eltif AgrItaly PIR ha sottoscritto un aumento di capitale per un importo pari a 5 milioni di euro, acquisendo così una nuova partecipazione di minoranza nel Gruppo Dagu, secondo gruppo industriale in Spagna nella produzione di uova e loro derivati.

Nel dettaglio, il fondo ha acquisito una quota di minoranza in uno dei veicoli di controllo del Gruppo,
che oggi è gestito da Cleon Capital private equity advisor. Il fondo Amundi Eltif AgrItaly PIR ha
sottoscritto classi di azioni volte alla partecipazione finanziaria al progetto di crescita del Gruppo
Dagu nel medesimo settore industriale.

La strategia di sviluppo del gruppo Dagu è basata infatti sulla crescita per acquisizioni e sulla
migrazione progressiva della produzione verso modalità di allevamento avicolo sempre più attente
al benessere animale.

Dagu produce attraverso diversi impianti sul territorio spagnolo, tra cui un importante insediamento
a Guadalajara nell’hinterland di Madrid. Il fatturato delle società che compongono il Gruppo Dagu
ha superato nel 2021 i 100 milioni di euro ed un ebitda superiore a 10 milioni di euro.

Il fondo Amundi Eltif AgrItaly PIR, che ha masse in gestione pari a ca. 100 milioni di euro, grazie a
questa transazione raggiunge i 46 milioni di euro di investimenti già effettuati nel settore
agroalimentare, in particolare nella produzione di vino, prosciutto e formaggio, prodotti che
richiedono un lungo ciclo di invecchiamento o stagionatura, e nel commercio di riso. Il Fondo ha
come focus principale i prodotti della tradizione italiana, ma vuole offrire ai propri investitori una
diversificazione più ampia sia in termini di prodotto all’interno del settore agroalimentare sia in termini
di esposizione geografica potendo investire fino al 30% del proprio patrimonio in aziende con sede
nei principali paesi europei.

Amundi SGR è stata assistita per gli aspetti legali dallo studio legale internazionale Ashurst con un
team guidato da Fabio Niccoli e Andrea Di Rosa.

Pierre-Henri Carles, Head of Private Debt and Private Equity di Amundi SGR, ha dichiarato:

“L’investimento in Dagu amplia il portafoglio di investimenti del fondo Amundi Eltif AgrItaly PIR e
conferma la capacità di Amundi di intervenire a supporto dell’economia reale con svariati strumenti
sia di debito sia equity in un settore strategico ed in forte evoluzione come quello agroalimentare”.

Mario Attolini, portfolio manager del team Real Assets di Amundi SGR, ha aggiunto:

“Questo investimento conferma la vocazione del fondo a sostenere i processi di aggregazione attuali e futuri nel settore “agri-food” supportando finanziariamente, con strumenti di debito che spaziano da
finanziamenti sia senior che junior ad investimenti in capitale, le aziende che vogliono crescere
attraverso acquisizioni nel proprio settore”.

Non perdere le notizie che contano per gli investimenti.
Registrati alla nostra newsletter.