Browsing: fed

Amundi

Amundi: è indispensabile restare ben diversificati

Amundi, la view di agosto di Matteo Germano: ritorno di volatilità sull’azionario, indispensabile restare ben diversificati Nelle ultime settimane ad Amundi abbiamo mantenuto un approccio difensivo e ben diversificato, gestendo gli asset rischiosi attraverso una visione conservativa sulle azioni dei paesi sviluppati, in parte bilanciata da una forte convinzione su…

Fed

Fed sempre più accomodante supportata dall’assenza dell’inflazione

La Fed deve ripristinare il livello di neutralità dei tassi reali tagliando quelli nominali di almeno mezzo punto. Ma il mercato si attende almeno il doppio. Il contesto attuale è caratterizzato da una perdurante debolezza delle economie globali cui fa da contraltare una Fed sempre più accomodante, supportata dall’assenza dell’inflazione.…

Banche centrali

BCE e FED: la traboccante cornucopia delle Banche Centrali

La scorsa settimana le banche centrali, BCE e FED, sono riuscite a stupire mercati già parecchio ottimisti sulle prossime mosse di politica monetaria La cornucopia, o corno dell’abbondanza, è simbolo di fertilità. Raffigurato sempre colmo e traboccante di frutta e fiori, nell’antichità classica accompagnava dei e dee dispensatori di beni…


Guerra commerciale USA-Cina: quali effetti sul PIL americano?

La guerra commerciale chiaramente ha interrotto i flussi di scambio, ma una migliore crescita e segnali di ottimismo per un eventuale accordo potrebbero indicare che la Fed abbia esagerato con la sua svolta accomodante. I dati più recenti suggeriscono che l’economia statunitense potrebbe non aver rallentato quanto inizialmente temuto nel…


Il momento dell’attesa: la recessione è lontana, ma le valutazioni azionarie non lasciano spazio a nuovi rally

Una Fed pragmatica e la solida risposta cinese alla trade war sostengono il ciclo, ma gli investitori restano cauti. In Italia vige uno scudo protettivo che garantisce condizioni di rifinanziamento agevolato (che saltano se lo spread supera i 350 pb). Si impongono scelte tattiche nelle gestioni di portafoglio. Si apre…

Elena Bossola - Edmond de Rothschild - Salone del Risparmio

Mercarti azionari euforici ma ingiustificati

Elena Bossola (Edmond de Rothschild) fa il punto sui mercati che vedono un azionario in crescita, ma questo può nascondere dei pericoli. Secondo Edmond de Rothschild le banche centrali stanno giocando ancora un ruolo fondamentale, ma creando anche euforie sui mercati non pienamente giustificate.

politicizzazione banca centrale

Politicizzazione: una crescente minaccia per la banca centrale

Piuttosto che attaccare la banca centrale, alcuni politici preferiscono usarla come strumento politico. Gli Stati Uniti hanno sempre avuto un rapporto conflittuale con il concetto di banche centrali. Inizialmente furono in molti a cercare di evitare l’apertura di una banca centrale statunitense, mentre oggi, i politici negli stati uniti e…


L’orientamento rialzista degli investitori sull’oro rimane a livelli record

I mercati dell’oro hanno beneficiato dell’annuncio della Fed su come sia meno probabile che vengano aumentati i tassi rispetto alle indicazioni fornite nel dicembre 2018. Il posizionamento speculativo sui futures sull’oro è aumentato a febbraio, confermando i segnali rialzisti che abbiamo osservato nel mercato a leva short e long dell’oro…


Perché conviene scommettere sulle frontiere

Nel 2018 il rialzo dei tassi Usa e il drenaggio di liquidità effettuato dalla Fed hanno messo in ginocchio le economie meno sviluppate. Ma quest’anno possono rivelarsi la carta vincente per cercare un surplus di performance nel lungo termine. Guardando soprattutto a Brasile, India e agli stati del Golfo. Lo…


Flash – EURUSD: Tra il Trump approval e le mosse FED sul bilancio – scenario

Una curiosità che può indurre anche a riflettere sul tema prospettive su EURUSD: o tra fine 2017 ed inizio 2018 la relazione dollaro/tasso di approvazione dell’operato di Trump era la seguente: Trump forte/dollaro debole e viceversa. Dal secondo trimestre 2018 fino ad oggi la relazione sembra mutata: Trump forte/dollaro forte…

1 2 3