STM subisce un arresto dopo sei sedute positive

STM subisce un arresto dopo sei sedute positive

L’ultima seduta della settimana ha visto STM perdere terreno, interrompendo una striscia di sei rialzi consecutivi. Nella giornata del 7 giugno 2024, il titolo ha registrato una flessione.

STM: una breve flessione dopo sei rialzi

Dopo sei sessioni consecutive in crescita, con un guadagno di circa due punti e mezzo percentuali, STM ha inizialmente provato ad avanzare ulteriormente, per poi invertire la rotta.

Negli ultimi minuti della giornata, il titolo è stato quotato a 40,9 euro, segnando un calo dello 0,74% con oltre 1,5 milioni di azioni scambiate, contro una media degli ultimi 30 giorni di circa 2,5 milioni.

Aggiornamenti del CEO sui trend della società

Durante una conferenza con webcast pubblico, il CEO di STM, Chery, ha fornito un aggiornamento sui trend del secondo trimestre e sulle previsioni per il secondo semestre.

Settore Automotive

Per il settore Automotive, che rappresenta il 45% del fatturato previsto nel 2024, è stato confermato un calo a una singola cifra media, con cautela dovuta agli alti livelli di scorte nel settore.

Per il secondo semestre, la società prevede un miglioramento di 300-400 milioni di dollari. Nonostante le aspettative di crescita ridotte a causa del raffreddamento del mercato elettrico, Chery rimane ottimista sui trend strutturali come l’elettrificazione, l’infotainment e la guida autonoma, aspettandosi una crescita a singola cifra alta nel 2025.

Settore Industriale

Per il settore Industrial, che costituisce il 25% del fatturato atteso nel 2024, sono emersi segnali di miglioramento della domanda finale (sell-out), con il book-to-bill dei clienti in normalizzazione intorno a 1 volta.

Tuttavia, la visibilità rimane limitata a causa dei livelli di scorte dei clienti, che rendono difficile prevedere come il maggior sell-out influenzerà il sell-in. Il miglioramento semestre su semestre è previsto intorno a +400 milioni di dollari, portando il calo del 2024 a circa il -35%.

Personal Electronics

Per la divisione Personal Electronics, che pesa per il 19% del fatturato 2024, vi è elevata fiducia nella ripresa del mercato dopo il punto più basso del 2024, grazie ai progetti in corso con i principali clienti.

Rispetto alle previsioni di aprile di un calo a singola cifra alta, il CEO ha indicato un potenziale aumento per il segmento, sebbene non quantificato.

Equita SIM aggiorna le stime

Gli analisti di Equita SIM hanno aggiornato le loro stime, incorporando i messaggi della conferenza. Essi assumono maggiore prudenza sul rimbalzo del secondo semestre di quest’anno, riducendo il fatturato 2024 del 2%, da 14,8 a 14,5 miliardi di dollari. In particolare, si aspettano ora che il segmento industriale cali del 36% su base annua, parzialmente compensato dal segmento Personal Electronics.

Per il 2025, Equita SIM riduce la stima di fatturato del 3%, circa 500 milioni di dollari, a causa di una base di partenza inferiore e di una crescita dell’automotive a singola cifra alta.

Con le stesse assunzioni sul margine lordo e altre variabili, la revisione dell’EPS per il 2024/2025 è del -4%/-8%, portandolo a 2,2 e 3,09 dollari.

La strategia di Equita SIM su STM

Equita SIM mantiene il target price a 45 euro, ritenendo il multiplo target 2025 di 15 volte coerente con il primo anno di ripresa del ciclo.

La raccomandazione rimane “hold”, poiché, nonostante i segnali di inversione di trend nel segmento Personal Electronics, si percepisce un potenziale rischio di rallentamento strutturale nell’automotive.

Inoltre, si attendono ulteriori elementi che possano dare visibilità al recupero del settore industriale nel secondo semestre del 2024 e nel 2025.

Leggi qui l’articolo completo.

Non perdere le notizie che contano per gli investimenti.
Registrati alla nostra newsletter.