Le prospettive globali inseguono la ripresa

LinkedIn

Comgest: le prospettive globali inseguono la ripresa quante cose sono successe in un anno! nello stesso periodo di un anno fa, nel giro di poche settimane i mercati azionari avevano raggiunto nuovi minimi e la pandemia si stava diffondendo in tutto il mondo.

 

sostenuto dal generoso intervento delle banche centrali e dei sussidi governativi, poi, un impressionante rimbalzo dei mercati azionari era appena iniziato. in meno di dodici mesi, non meno di quattro vaccini sono stati sviluppati e approvati dalla maggior parte dei paesi sviluppati, con molte nazioni che ora intraprendono una corsa a vaccinare il più rapidamente possibile al fine di raggiungere un livello soglia di immunità. le prospettive di una forte ripresa economica dopo diversi trimestri di distanziamento sociale, combinate con il continuo sostegno da parte dei governi (in particolare i piani di stimolo estensivo del presidente biden negli stati uniti), sono stati un tema centrale nella mente degli investitori durante il primo trimestre del 2021 afferma Comgest.

un rally delle materie prime, dei ciclici e delle società in difficoltà, insieme a un significativo rimbalzo dei rendimenti dei treasury usa e delle aspettative di inflazione, hanno avuto un impatto negativo sulle valutazioni delle società growth. in questo contesto, l’indice msci ac world è salito del 4,6% in dollari (+8,9% in euro) durante il trimestre, spinto dai settori energetico, finanziario e dei materiali afferma Comgest. le società growth di qualità l’anno scorso hanno dimostrato una forte resilienza e una buona performance relativa; in seguito, la rotazione del mercato da growth a value è stato un fenomeno globale. tuttavia, questa tendenza è stata particolarmente evidente in giappone, dove il prezzo delle azioni di alcune compagnie ha visto una correzione a due cifre, nonostante nessuna revisione significativa delle prospettive di profitto.

eppure, alcune delle maggiori compagnie con performance in controtendenza provenivano dall’azionario giapponese, tra cui hoya, leader nel settore delle lenti per occhiali e del substrato per fotomaschere, hikari tsushin, una società di servizi aziendali leader nel giappone, e fast retailing, il gigante dell’abbigliamento. tutte e tre le società hanno continuato a fornire risultati positivi nonostante il contesto difficile, e hanno conseguito guadagni in linea o migliori del previsto. ciò implica che la correzione è stata principalmente guidata dal mercato. tsmc, alphabet ed eli lilly sono state tra le compagnie con le migliori performance durante il primo trimestre. tsmc, il principale produttore di chip, ha registrato solidi risultati trimestrali e ha aumentato le sue previsioni di crescita delle vendite annuali al 10-15% per i prossimi anni.

l’impressionante piano dell’azienda per le spese di capitale di quest’anno è un segno di forti aspettative per i prossimi cinque anni. le entrate pubblicitarie di alphabet hanno accelerato nel quarto trimestre nonostante i continui venti contrari dei clienti nel settore dei viaggi. il gruppo ha rivelato prenotazioni eccezionali per il suo business cloud mentre cerca di recuperare il ritardo con microsoft e amazon. infine, eli lilly ha annunciato una prospettiva solida per il 2021, con una crescita media degli utili per azione prossima al 20%. l’azienda ha anche divulgato dati incoraggianti di fase 2 per uno dei suoi studi clinici in corso sul morbo di alzheimer. sono da tenere d’occhio anche i fornitori di dati e analisi b2b (business-to-business) con eccellenti vantaggi competitivi afferma Comgest

verisk fornisce dati mission critical alle compagnie assicurative p&c (property and casualty) e alle aziende energetiche, mentre experian è uno dei tre principali uffici di credito negli stati uniti, con una posizione di primo piano sia nel regno unito e in brasile. a fare da contraltare, ci sono compagnie come ping an, che sta sta mostrando un appannamento nella visibilità del suo profilo di crescita degli utili nei prossimi anni, a seguito di passi falsi nel reclutamento di agenti e una performance deludente. anche heineken e unilever mostrano profili di crescita inferiori alle aspettative. resta da capire, tuttavia, quanto durerà il rimbalzo delle materie prime e delle aziende più cicliche, che dipende principalmente dalla forma della ripresa e dal ritmo dell’attività economica dopo la fase di rimbalzo.

 

A cura di Laure Négiar, gestore del fondo Comgest growth world di Comgest

Share.

Comments are closed.