iM Global Partner: nomina del nuovo co-gestore per il fondo OYSTER Sustainable Europe

LinkedIn

Zadig Asset Management – asset manager che fa parte del network di iM Global Partner – annuncia la nomina di Luc Pez che si unirà a Louis Larère come co-fund manager del fondo OYSTER Sustainable Europe.

 

Luc Pez apporta competenze tematiche alla strategia Sustainable Europe di Zadig. Rafforzerà in particolare il vantaggio competitivo del fondo, aggiungendo la capacità di investire in settori tipicamente ignorati dagli investitori SRI, come l’industria mineraria, l’energia e le risorse di prima necessità. Già fondatore e amministratore delegato di Rare Earth Advisory, Pez ha lavorato con Zadig per diversi anni su progetti di ricerca e SRI. La sua società offriva servizi di consulenza, ricerca e advisory strategico sulle questioni ESG, la fornitura di materie rare critiche, il riciclaggio e gli arbitrati tecnologici legati all’adozione di massa delle energie rinnovabili e dei veicoli elettrici. Luc Pez ha più di 20 anni di esperienza nel settore della finanza e ha lavorato come analista di riferimento per le risorse di base (metalli e miniere, petrolio, prodotti chimici) con Exane BNP Paribas, Oddo Securities e SG Securities. Si è laureato all’Università Paris-Dauphine ed è un analista ESG certificato afferma iM Global Partner

Pierre Philippon, direttore di Zadig Asset Management, ha dichiarato: “La nomina di Luc come specialista della sostenibilità all’interno di un team di ricerca a carattere generalista presso Zadig Asset Management dimostra il nostro impegno a sviluppare e rafforzare la nostra offerta SRI in futuro”. “Le competenze di Luc saranno utili per migliorare ulteriormente il profilo di sostenibilità del fondo, ricercando e investendo in società sostenibili e in settori come le risorse di prima necessità, i prodotti chimici o i produttori legati all’energia. Tutte categorie che sono spesso escluse dai gestori SRI. Questo farà sì che l’approccio rappresentato dal motto “sostenibilità a un prezzo ragionevole” di Zadig rimanga distintivo e permetta di diverificare le strategie per gli investitori anche in futuro”. Philippe Uzan, CIO Asset Management di iM Global Partner, ha aggiunto: “Siamo lieti di avere un gestore di fondi con un background così profondo negli investimenti sostenibili e nei progetti ecologici. Siamo sicuri che questo andrà a beneficio degli investitori del fondo OYSTER Sustainable Europe. La sua nomina porta il numero di gestori di portafoglio e analisti di Zadig a sette, con una media di vent’anni di esperienza”

iM Global Partner

Share.

Comments are closed.