Dichiarazioni di Sylvain Broyer, Chief Economist EMEA di S&P Global Rating

LinkedIn

“Spiegando che la ricalibratura non equivale a un tapering del PEPP, il presidente della BCE è riuscito a ridimensionare il QE senza danneggiare le condizioni finanziarie: un esercizio di comunicazione tutt’altro che facile.”

“La riduzione degli acquisti netti annunciata oggi dalla BCE non pone un freno improvviso alla politica monetaria. La riunione di dicembre ci dirà di più al riguardo, quando la BCE deciderà sul futuro del PEPP.”

“La BCE è più ottimista sull’economia e non molto più preoccupata sul fronte dell’inflazione, cosa che non sorprende vista l’evidenza dei dati.” “Il rinvio di una decisione sul futuro del PEPP significa che la BCE seguirà la Fed con un annuncio concreto sul tapering, forse non di molto, ma in ogni caso la BCE non precederà la Fed.”

 

di Sylvain Broyer, Chief Economist EMEA di S&P Global Rating

Share.

Comments are closed.