Commento strategy review della BCE

LinkedIn

Franklin Templeton:  “La Bce ha concluso la sua Strategy Review senza grandi sorprese, ad una prima impressione.

 

L’obiettivo diventerà simmetrico e moderati superamenti saranno condonati secondo Franklin Templeton. Inoltre, come previsto, la BCE presterà maggiore attenzione ai costi delle abitazioni di proprietà, che alzerebbero moderatamente l’inflazione complessiva nella congiuntura attuale. Questo è un progetto a lungo termine per Eurostat e la BCE nel frattempo esaminerà le misure interne. La BCE ha anche sviluppato una strategia green a tutti gli effetti che potrebbe avere un impatto importante nei prossimi anni. Alcune delle domande più difficili, inclusi i limiti in qualità d’emittente, non sono state affrontate in questa review, presumibilmente un voto a favore della velocità rispetto all’ampiezza, poiché il lavoro sulla review è stato sospeso durante il picco della pandemia. “Per i mercati, riteniamo che queste conclusioni siano state ampiamente in linea con le aspettative e non vediamo una risposta significativa nel breve termine. L’obiettivo simmetrico renderà la politica monetaria più efficiente poiché la distribuzione dei risultati sarà più equilibrata.

Detto questo, è improbabile che il superamento dell’inflazione in corso sia un buon test della nuova strategia poiché gli effetti di base saranno significativi il prossimo anno, spingendo l’inflazione media al di sotto dell’obiettivo nel 2022. “Uno dei messaggi più importanti, a nostro avviso, sono le tempistiche della prossima revisione tra appena 4 anni (2025). Riteniamo che ci sia un rischio potenziale di adeguare la strategia troppo spesso, ma alcune delle questioni presentate oggi saranno oggetto di un’altra discussione a quel punto, tra cui la strategia green e i progressi di Eurostat su misure di inflazione più ampie afferma Franklin Templeton. “Ci aspettiamo che i rendimenti del settore obbligazionario aumentino gradualmente e che il risultato della Strategy Review non cambi il quadro, anzi, potrebbe aver allungato un po’ la pista di atterraggio “

 

A cura di Andreas Billmeier, European economist at Western Asset Management Franklin Templeton

Share.

Comments are closed.