Candriam annuncia la sua ambizione di decarbonizzazione avanzata

LinkedIn

Candriam: impegno a garantire sia una riduzione delle emissioni del 50% in una quota significativa dei suoi portafogli di investimento entro il 2030, sia la transizione alla neutralità carbonica entro il 2050

 

Gli obiettivi di decarbonizzazione saranno perseguiti da un lato attraverso l’integrazione sistematica del clima nel processo ESG di Candriam, dall’altro attraverso la sua strategia di engagement e stewardship, tra le più rilevanti nel settore  Candriam aderisce inoltre alla Net Zero Asset Managers Initiative, impegnandosi ad allinearsi e a contribuire al raggiungimento della neutralità carbonica entro il 2050 Milano, 2 novembre 2021 – Candriam, gestore multi-asset globale focalizzato sugli investimenti sostenibili e responsabili e riconosciuto leader di settore nel climate reporting secondo i Principi di Investimento Responsabile delle Nazioni Unite (UNPRI) , si è impegnato ad allinearsi e a contribuire al raggiungimento della neutralità carbonica entro il 2050. Nell’ambito di tale impegno, Candriamsi propone di garantire una riduzione delle emissioni di gas serra del 50% in una quota significativa del suo portafoglio di investimento entro il 2030, e di raggiungere la neutralità carbonica entro il 2050. Strategia di decarbonizzazione rafforzata Da oltre 15 anni, mitigazione e adattamento al clima sono saldamente radicati nell’analisi ESG di CANDRIAM in tutte le strategie di investimento sostenibile. Candriammisura e riporta l’impronta carbonica dei suoi fondi sostenibili da diversi anni, con l’ambizione generale di ridurla su base annua. L’impronta dei fondi sostenibili della società è diminuita in media almeno del 30% rispetto al mercato, e molti fondi hanno fatto addirittura meglio.

CANDRIAM darà ulteriori dettagli sul suo approccio per garantire maggiori livelli di decarbonizzazione nei suoi fondi e nella sua strategia di investimento, in linea con l’Accordo di Parigi, all’interno di una strategia rafforzata sul clima che sarà pubblicata all’inizio del 2022. Andando oltre l’integrazione degli scope 1 e 2 dell’impronta di carbonio, la strategia rafforzata sul clima includerà l’integrazione sistematica degli obiettivi climatici sia nella ricerca ESG sia negli obiettivi di investimento, estendendo la misurazione dell’impronta carbonica alle emissioni appartenenti allo scope 3 laddove rilevante, e rafforzando le pratiche di engagement e voto di Candriam per allinearle agli obiettivi di Parigi. Engagement e stewardship sul clima Il percorso di accelerazione della riduzione delle emissioni all’interno del portafoglio sarà guidato anche dalla strategia di engagement e stewardship sul clima di Candriam, riconosciuta nel settore e incentrata specificamente sugli investimenti che presentano i maggiori rischi climatici. Candriam è fermamente convinta che il supporto sistematico dell’azione climatica non sia opzionale e che la strategia di decarbonizzazione di una società debba essere esplicita e attuabile.

Durante la stagione delle assemblee degli azionisti di quest’anno Candriam ha applicato un modello dettagliato a tutte le delibere ‘Say-on-Climate’, valutando l’allineamento della strategia di transizione di una società all’obiettivo di raggiungimento della neutralità carbonica entro il 2050, valutazione che ha determinato l’espressione di un voto contrario al 25% delle delibere, quando ha ritenuto i piani degli azionisti non sufficientemente ambiziosi. La strategia rafforzata sul clima di Candriam accrescerà ulteriormente questo già elevato livello di engagement, in termini sia di numero di emittenti considerate sia di ambizione. Net Zero Asset Managers Initiative Oltre ad aver annunciato la propria ambizione di decarbonizzazione avanzata, Candriam ha aderito alla Net Zero Asset Managers Initiative (NZAMI), supportando l’obiettivo della neutralità carbonica entro il 2050, in linea con l’impegno globale per limitare l’aumento della temperatura a 1,5 °C.

Candriam, già allineata a diversi obiettivi della NZAMI, intende aderire anche a tutti gli altri impegni previsti dall’iniziativa e collaborerà con gli altri firmatari per garantire l’adozione delle migliori pratiche a livello di settore per il raggiungimento della neutralità carbonica entro il 2050. Naïm Abou-Jaoudé, CEO di Candriam ha dichiarato: “Come asset manager attivo responsabile, siamo orgogliosi di aderire alla Net Zero Asset Managers Initiative e di condividere le nostre ambizioni di decarbonizzazione avanzata. Gli asset manager possono svolgere un ruolo guida nell’accelerare la transizione verso un’economia globale a zero emissioni. Con l’ambizione di raggiungere sia una riduzione delle emissioni del 50% entro il 2030 in una quota significativa dei nostri portafogli di investimento, sia la neutralità carbonica entro il 2050, teniamo fede al nostro impegno come leader di settore nell’azione climatica, a vantaggio dei nostri clienti, dei nostri stakeholder e della società nel suo complesso”.

 

Candriam

Share.

Comments are closed.